Quinn Cook dei Lakers piange Kobe Bryant fuori dallo Staples Center

L’intero mondo dello sport è in lutto dopo la tragica morte della leggenda dei Los Angeles Lakers Kobe Bryant in un incidente in elicottero domenica. Come previsto, centinaia di sostenitori si sono riuniti intorno allo Staples Center di Los Angeles mentre i tifosi dei Lakers si uniscono per onorare uno dei migliori giocatori che questo sport abbia mai visto.

Una personalità degna di nota che ha deciso di essere una con il resto dei fedeli dei Lakers è la guardia di Los Angeles Quinn Cook. La guardia dei Lakers, 26 anni, è stata recentemente fotografata fuori dall’Staples Center, fondendosi con il resto dei lutti.

Come si vede nella foto sopra, Cook è ovviamente devastato dalla perdita del suo idolo. Il 26enne è cresciuto con canotta kobe bryant come modello, e questo momento è in grado di darci un’idea di quanto la morte di Bryant sia stata così straziante per Cook stesso.

Cook si è unito ai Lakers prima di questa stagione come free agent, e non si può negare che questo fosse un sogno che si è avverato per lui. Cook potrebbe non avere un ruolo significativo nella squadra (attualmente ha una media di soli 12,3 minuti a gara).

Ma il semplice fatto che sia stato in grado di firmare per una squadra che sostiene da quando era un ragazzo sarebbe stato sicuramente un traguardo indimenticabile per lui. Inoltre, l’opportunità di conoscere e imparare da Kobe è forse il momento clou del tempo di Cook a Los A.

Martedì prende la parola la prossima volta dei Lakers, che combattono contro i Los Angeles Clippers allo Staples Center. Sicuramente, Cook e il resto dei Lakers dedicherà quell’incontro per il Black Mamba.

Kyrie Irving non dovrebbe rientrare ai Brooklyn Nets questa settimana

La star dei Brooklyn Nets Kyrie Irving dovrebbe perdere la prossima settimana secondo i giornalisti dell’ESPN Malika Andrews e Adrian Wojnarowski. Irving ha saltato le ultime due partite per motivi personali.

Tuttavia, ora potrebbe esserci qualcos’altro collegato alla sua assenza. Secondo quanto riferito, l’NBA sta rivedendo un recente video che è rovo sui social media che ritrae Irving che partecipa a una festa di famiglia senza copertura facciale.

Se l’NBA ritiene che il video sia recente, Irving potrebbe essere soggetto a una violazione dei protocolli COVID-19 della lega. Le linee guida per la salute e la sicurezza della Lega affermano che nessun giocatore è autorizzato a partecipare a riunioni sociali di oltre 15 persone.

Irving potrebbe ora perdere le partite contro Denver Nuggets, New York Knicks e Orlando Magic questa settimana. C’è un precedente se Irving viene trovato in violazione dei protocolli NBA COVID-19. Recentemente, la NBA ha multato la star degli Houston Rockets James Harden $ 50,000 per aver partecipato a una festa del club a dicembre.

Harden dovette anche mettere in quarantena quattro giorni prima di potersi ricongiungere ai Rockets. Tuttavia, Harden non ha dovuto perdere una partita. ESPN ha anche riferito che se un giocatore è costretto a perdere una partita, perderebbe una parte del suo stipendio.

L’allenatore dei Nets Steve Nash non ha avuto aggiornamenti su quando Irving tornerà. Ha detto che totrà alle riserve giocare ruoli cruciali fino a quando Irving non tornerà con la squadra.

Golden State Warriors svelano sei nuove canotta divise per il 2019-20

Ci siamo stati tutti, succede qualcosa di deludente e cerchiamo di girarlo aggiungendo alcune nuove maglie alla nostra collezione. I Golden State Warriors, a un paio di mesi dal fallito tentativo di completare la rara “tre torba”, hanno fatto proprio questo, introducendo sei nuove divise oggi per la prossima stagione NBA 2019-20.

Tre delle canotta golden state warriors sono lievi modifiche rispetto a ciò che era stato indossato negli anni passati, due sono throwback dritti e uno ricicla una vecchia idea con una nuova torsione.

L’Associazione (nata home white) e Icon (nata road blue) vedono il minor numero di cambi di una qualsiasi delle nuove divise, in particolare la maglia bianca “Association” che è solo un semplice aggiornamento del logo e del font – due cambiamenti che avevamo già visto e assunto quando i Warriors hanno svelato i loro nuovi loghi all’inizio di quest’estate.

Copperplate è andato per fortuna ed è stato sostituito da un font personalizzato (no, non eccezionale, ma migliore). La maglia blu “Icon” vede un cambiamento più evidente rispetto all'”Associazione”, il logo sul davanti è ora blu per abbinare la base della maglia, negli anni passati il logo era giallo.

Punto fermo dell’arsenale uniforme dei Warriors, le maglie biancobzzurre con il Global Logo della squadra sono una maglia semplice e riconosciuta a livello globale che è stata introdotta per la prima volta prima della stagione 2010-11. La versione 2019-20 della maglia Association Edition presenta il logo globale aggiornato del team, evidenziato da un ritratto aggiornato e più accurato della campata orientale del Bay Bridge.