Quinn Cook dei Lakers piange Kobe Bryant fuori dallo Staples Center

L’intero mondo dello sport è in lutto dopo la tragica morte della leggenda dei Los Angeles Lakers Kobe Bryant in un incidente in elicottero domenica. Come previsto, centinaia di sostenitori si sono riuniti intorno allo Staples Center di Los Angeles mentre i tifosi dei Lakers si uniscono per onorare uno dei migliori giocatori che questo sport abbia mai visto.

Una personalità degna di nota che ha deciso di essere una con il resto dei fedeli dei Lakers è la guardia di Los Angeles Quinn Cook. La guardia dei Lakers, 26 anni, è stata recentemente fotografata fuori dall’Staples Center, fondendosi con il resto dei lutti.

Come si vede nella foto sopra, Cook è ovviamente devastato dalla perdita del suo idolo. Il 26enne è cresciuto con canotta kobe bryant come modello, e questo momento è in grado di darci un’idea di quanto la morte di Bryant sia stata così straziante per Cook stesso.

Cook si è unito ai Lakers prima di questa stagione come free agent, e non si può negare che questo fosse un sogno che si è avverato per lui. Cook potrebbe non avere un ruolo significativo nella squadra (attualmente ha una media di soli 12,3 minuti a gara).

Ma il semplice fatto che sia stato in grado di firmare per una squadra che sostiene da quando era un ragazzo sarebbe stato sicuramente un traguardo indimenticabile per lui. Inoltre, l’opportunità di conoscere e imparare da Kobe è forse il momento clou del tempo di Cook a Los A.

Martedì prende la parola la prossima volta dei Lakers, che combattono contro i Los Angeles Clippers allo Staples Center. Sicuramente, Cook e il resto dei Lakers dedicherà quell’incontro per il Black Mamba.